Chiunque gestisca un negozio o un corner all’interno di un punto vendita, ha la necessità di avere sotto controllo i processi di gestione dello store e del magazzino che sono, a seconda dell’attività commerciale, di una complessità differente. Nel mondo del retail, dove tali processi sono in costante evoluzione per effetto dell’omnicanalità e della frequenza dei riassortimenti, l’utilizzo della tecnologia fornisce un aiuto fondamentale nella gestione del punto vendita migliorando l’operatività del personale e consentendo un risparmio di tempo. Tutto questo si traduce ovviamente in minori costi per l’azienda.

Postazioni fisse vs postazioni mobili

Indipendentemente dalla grandezza dei punti vendita ogni azienda, deve poter esercitare sempre il controllo sulla propria merce, dal carico allo scarico agli inventari. Lo stesso vale anche per i corner presenti all’interno di un mall o di un multibrand, che hanno la necessità di avere un riscontro puntuale sulla merce in vendita da confrontare con i dati di venduto comunicati periodicamente dal multistore al brand.
Tutti i software gestionali retail sono in grado di controllare i passaggi che regolano le attività del negozio. Tuttavia, molte delle applicazioni dedicate alla gestione del magazzino sono installate in cassa e non fruibili da mobile, costringendo così il personale di negozio a gestire il processo da un’unica postazione. La concentrazione di tutta l’operatività di magazzino in cassa, rischia di sottrarre tempo ed efficienza alla fase di chiusura della vendita.
Le applicazioni mobile, invece, possono svolgere egregiamente questo compito consentendo la mobilità del personale all’interno del punto vendita e del magazzino ad esempio per la lettura dei barcode e il riscontro immediato della merce. Immaginate la possibilità di controllare un’entrata merce attraverso lo smartphone ricevendo in real-time eventuali mancanze o anomalie, anziché dover attendere di aver terminato il proprio riscontro e accorgersi solo alla fine di eventuali incongruenze. O la possibilità ad esempio di effettuare un inventario in più persone lavorando su zone diverse del negozio al medesimo riscontro.

Riscontro merci on line vs off line

Un’ App per la gestione magazzino è in grado di governare questi processi adattandosi a sistemi differenti, e consentendo di lavorare anche in modalità offline, senza necessità di connessione Wi-Fi o connessione dati. È possibile gestire in mobilità l’entrata merce, sia da fornitore che proveniente da trasferimento tra negozi, semplicemente leggendo i bar-code con la fotocamera del proprio smartphone o con un lettore bar-code applicato al proprio dispositivo, eliminando così il costoso hardware utilizzato normalmente. La stessa procedura si applica alla creazione di documenti di trasferimento o uscita della merce, andando a creare dei documenti che poi rimangono a disposizione del sistema centralizzato.

app gestione magazzino_3app gestione magazzino_1app gestione magazzino_2
Rispetto ai classici palmari, che effettuano la lettura dei barcode per poi scaricarli nel software di cassa per un controllo solo a posteriori, l’utilizzo di un’app offre la possibilità di controllare immediatamente se la merce in arrivo corrisponde ai documenti fiscali di entrata o uscita.

Perché utilizzare le app gestione magazzino?

L’adozione di sistemi in mobilità per la gestione dei processi di movimentazione della merce di magazzino consente di rendere efficienti i processi all’interno del punto vendita, aumentando la produttività del proprio personale e diminuendo i tempi morti che si traducono in costi per l’attività commerciale.
La possibilità inoltre di utilizzare una sola app anche per la consultazione delle giacenze in rete e in store, navigabili per taglie e colori, consente al personale di rispondere in tempo reale alle richieste del cliente, quando il prodotto che lui desidera non è disponibile a scaffale.


Ci sono davvero molti buoni motivi per usare un’app per la gestione del magazzino in-store, chiamaci per verificarle sul campo!

Autore: Ivan Orlando